UK Ruling rivela un lato oscuro di Dubai

  • – Il Palm Jumeirah island resort al largo della terraferma di Dubai è stato dragato dal pavimento del golfo.

La recente sentenza dell’Alta Corte di Londra contro il sovrano di Dubai, lo sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktoum, è stata ben riportata. Lo sceicco aveva usato la sua posizione per “threaten minacciare, intimidire e maltrattare…” ha detto il giudice sul caso di custodia portato dalla principessa Haya, la sesta moglie dello sceicco, fuggita da Dubai con i suoi figli, timorosi per la loro sicurezza.

Malgré il loro interesse comune in sangue stock, Sheikh Mohammed è chiaramente una persona inadatta ad accompagnare HM Regina Elisabetta a Royal Ascot. O in qualsiasi altro cavallo.

Visitando Dubai nel 1979, la regina e il duca di Edimburgo ebbero occasione di incontrare lo Sceicco Rashid, il padre di Mohammed, un simpatico vecchio arabo conosciuto come “La Volpe del Golfo” per il suo senso degli affari.

Sheikh Rashid, il padre fondatore di Dubai.

La trasformazione di Dubai è iniziata durante i suoi trentadue anni di governo-Sheikh Mohammed potrebbe aver aggiunto la ciliegina, ma Sheikh Rashid ha fatto la torta.

Dubai era sempre stata un importante entrepot del Golfo che possedeva relativamente poco petrolio rispetto al suo vicino Abu Dhabi. Quando gli Stati Trucial fuse per diventare gli Emirati Arabi Uniti nel 1971, aiutato da investitori stranieri desiderosi, Sheikh Rashid ha intrapreso molteplici progetti per trascinare il suo stato desertico nel 20 ° secolo.

Un uomo di gusti semplici, si univa ai suoi consiglieri mercantili alle 6 del mattino in un ufficio sul Dubai Creek. La sua politica: “qualsiasi commercio che era buono era buono per Dubai.”Non dovevano esserci dazi doganali, tasse e controlli sui cambi.

La riesportazione o ‘contrabbando’ di oro in India è stata una proficua attività iniziale. Volato legalmente su BOAC, è stato spedito su grandi e veloci attacchi per il trasferimento al largo della costa indiana. Se messo alle strette da pattuglie della guardia costiera indiana, per evitare l’arresto, l’equipaggio spesso gettava i lingotti in mare.

Boums su Dubai Creek sono stati utilizzati per eseguire oro in India, 1974.

Uno dei mega progetti di Sheikh Rashid era il tunnel di Shindagha sotto il torrente destinato a velocizzare il flusso del traffico senza disturbare il tradizionale commercio dhow di Dubai. La Regina è stata invitata ad aprire il Dubai Exhibition Centre durante la sua visita iniziale, ma il fiore all’occhiello è stato il gigantesco terminal container Jebel Ali e la zona industriale, la cui costruzione è stata supervisionata da Rashid fino alla sua morte nel 1990.

Sfruttando i successi di suo padre, lo Sceicco Mohammed sognava di trasformare Dubai in una destinazione globale glamour dove i turisti potevano godersi il sole invernale. Ha costruito il Dubai Mall con 1200 negozi, centri di intrattenimento e svago, Burj al-Khalifa la torre più alta del mondo e Palm Jumeirah, un lussuoso resort sull’isola letteralmente dragato dal pavimento del Golfo.

Dubai Exhibition Centre nella foto nel 1980, il primo grattacielo dell’Emirato.

Contando circa 500 hotel e 25.000 appartamenti, Dubai si è trasformata in un parco giochi per celebrità e un comodo santuario per esuli — generali e politici — in particolare dal Pakistan.

Nel 2019 l’emirato ha accolto oltre 16 milioni di visitatori, per lo più ignari del fatto che, nonostante il suo sfarzo, Dubai è governata con il pugno di ferro.

Gli uomini d’affari espatriati considerati fuori linea affrontano la deportazione. Multe enormi vengono imposte a qualsiasi blogger critico del regime e turisti che condividono un bacio pubblico innocente possono affrontare l’arresto, un contrasto con la vita privata oscura, fino a poco tempo nascosto, del sovrano autocratico 70 anni.

Ora che il lavaggio sporco è di dominio pubblico, attendiamo ulteriori rivelazioni sul rapimento di sua figlia, la principessa Latifa, uno dei 30 figli dello sceicco, la cui madre algerina è la moglie numero quattro.

Secondo la testimonianza, la principessa di 32 anni è tenuta contro la sua volontà nel Palazzo Zabeel pesantemente sorvegliato che ha cercato di fuggire in 2018. Sua sorella maggiore, la principessa Shamsa, che ha tentato di fuggire mentre visitava la tenuta equestre dello sceicco in Inghilterra, non è stata vista in pubblico per 19 anni.

La principessa Haya stessa ha trovato rifugio in quello che è soprannominato “Millionaire’s Row” – Kensington Palace Gardens nel cuore di Londra.

Sheikh Rashid ha avuto la lungimiranza di preservare lo storico quartiere Al-Bastakiya di Dubai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.