Reddit-DestinyLore – Quali pianeti sono abitabili nell’universo Destiny?

Mercurio: Sappiamo tutti che una volta era un bellissimo mondo da giardino, ma ora sembra un inferno assoluto, quindi come fanno le persone a sopravvivere ancora su di esso? I seguaci di Osiride appena rilassarsi nel faro non sembrano avere un problema con esso, anche se la sua aperta all’atmosfera mercuriana e calore.

Fa caldo lì, ma i Vex hanno deformato la luce solare che cade sul pianeta, aumentando la dimensione apparente del sole, ma diminuendo anche la sua intensità di un fattore significativo. Questo almeno rende la regione crepuscolare, dove i campi di vetro e Caloris bacino sono, survivable senza bisogno di protezione della pelle. Sembra che Mercurio sia attualmente bloccato dalle maree, con un lato permanentemente rivolto verso il sole e l’altro permanentemente rivolto verso l’esterno. Ciò significa che le regioni centrali del giorno sono probabilmente molto calde (anche se sono state anche strappate dall’Onnipotente, quindi chissà), e la notte è gelida.

Venere: Un sacco di contenuti in Destiny 1 si riferisce a Venere come iniziando a invertire la sua forma precedente dove pioveva acido, vulcani con lava solforica, tutta quella roba divertente. Ma c’è ancora tutta questa vita lì, quindi qual è la chiamata? Si tratta di un paesaggio infernale o lussureggiante mondo della giungla?

L’isola delle Hawaii ha sia paesaggi infernali fusi che giungle lussureggianti. Tutti i mondi sono parzialmente tornati alle loro forme precedenti quando il Viaggiatore è entrato in coma, ma non completamente. L’ambiente venusiano era probabilmente almeno un po ‘ acido prima del Crollo, quindi la vita vegetale era parzialmente adattata all’ambiente acerbo.

Marte: So che in uno dei fumetti di Warmind che i poli di Marte sono stati indicati come aventi “clima polare artificiale”. Perché deve essere artificiale? Marte aveva già calotte polari prima di essere terraformato, quindi ora perché dobbiamo aggiungere quelle? Nelle schermate di caricamento di Destiny 1 potresti anche vedere tonnellate di chiazze di ghiaccio in tutto il pianeta, il che significa che dovrebbe essere molto più freddo di quanto lo sia già, dal momento che non ha quelli nella vita reale!

Non è il polo ad avere un ambiente polare artificiale, è la regione a media latitudine del bacino dell’Hellas, che al momento non ha una sostanziale calotta glaciale. Inoltre, con l’atmosfera più spessa, Marte avrebbe una temperatura media più alta, il che significa che le calotte glaciali si saranno ritirate dalla loro attuale estensione.

Per quanto riguarda il pianeta stesso, è catturato in uno stato da qualche parte tra le sue forme pre-Viaggiatore e pre-Collasso. Ha ancora un’atmosfera sostanziale ed è in grado di sostenere la vita, ma una quantità significativa di acqua è scomparsa, lasciandola incredibilmente arida e trasformando i luoghi che in precedenza sostenevano alberi e piante in deserto. È possibile che una parte significativa di quell’acqua sia stata bloccata nella calotta di ghiaccio artificiale Hellas, che ora si sta scongelando a causa del risveglio del Viaggiatore. Quindi Marte potrebbe diventare molto più vivace in futuro.

Io: Il Viaggiatore ha lasciato Io presto quando è arrivata l’Oscurità, ma c’è ancora qualche forma di vita rimasta sulla luna, quindi la sua atmosfera è ancora sicura per gli umani?

Presumibilmente, dal momento che Asher sembra stare bene senza casco.Titan: So che Titan è il corpo celeste più lontano dalla sua versione della vita reale, ma questo non sembra aggiungere il motivo per cui le arcologie dovevano essere costruite. Perché il Viaggiatore non potrebbe semplicemente terraformare l’intera luna affinché la vita esista? E le parti esterne dell’impianto sono sicure per gli esseri umani? Se non lo sono, allora non vedo alcun tipo di tute a pressione atmosferica intorno all’impianto, quindi è sicuro? Per non parlare di Sloane letteralmente sta fuori nel vento Titanian…

Ancora una volta, come ha sottolineato u/dobby_rams, il Viaggiatore doveva ancora visitare Titan. Quello che vedete lì è tutto il risultato dell’ingegneria umana, che è abbastanza incredibile se ci pensate. I mari, anche se sono chiamati metano liquido, sono probabilmente una soluzione supercritica di metano e acqua che è stabile a temperature più elevate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.