LVAD ora approvato come terapia destinazione

ottobre 19, 2018
1 min leggere

Salva

AGGIUNGERE ARGOMENTO PER AVVISI e-MAIL
Ricevere una e-mail quando nuovi articoli vengono pubblicati su
si Prega di fornire il vostro indirizzo e-mail per ricevere una e-mail quando nuovi articoli vengono pubblicati su .

Iscriviti

AGGIUNTO AGLI AVVISI E-MAIL
Hai aggiunto correttamente ai tuoi avvisi. Riceverai un’e-mail quando viene pubblicato un nuovo contenuto.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail

Hai aggiunto correttamente ai tuoi avvisi. Riceverai un’e-mail quando viene pubblicato un nuovo contenuto.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail
Torna a Healio
Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Riprova più tardi. Se si continua ad avere questo problema, si prega di contattare [email protected]
Torna alla Healio

Abbott ha annunciato che la sua nuova generazione di dispositivo di assistenza ventricolare sinistra è stato approvato dalla FDA per l’impianto in pazienti con avanzato HF non ammissibili per un trapianto di cuore.

LVAD (HeartMate 3, Abbott), che include una pompa a flusso centrifugo continuo completamente levitata magneticamente progettata per prevenire la trombosi, è stata precedentemente approvata nell’agosto 2017 come terapia ponte per pazienti con HF avanzato in attesa di un trapianto di cuore, secondo un comunicato stampa della società.

” Circa un quarto di milione di persone vivono con insufficienza cardiaca avanzata e molte di queste persone avranno bisogno di un trapianto di cuore; tuttavia, solo poche migliaia riceveranno un nuovo cuore”, ha detto nel comunicato Nir Uriel, MD, direttore dei programmi di insufficienza cardiaca, trapianto e supporto circolatorio meccanico presso l’Università di Chicago Medicine. “L’approvazione della terapia di destinazione per il dispositivo HeartMate 3 di Abbott ora dà a questi pazienti una nuova speranza di poter ricevere una pompa cardiaca clinicamente dimostrata per mitigare le sfide che abbiamo storicamente affrontato con questa terapia — ictus e coagulazione del sangue — offrendo anche tassi di sopravvivenza alla pari con il trapianto.”

L’approvazione per la nuova indicazione si basava sui risultati dello studio MOMENTUM 3 in cui, come riportato in precedenza da Cardiology Today, i pazienti assegnati al dispositivo HeartMate 3 sopravvivevano più spesso liberi da ictus disabilitante o reintervento a 2 anni rispetto a quelli assegnati a un dispositivo predecessore con una pompa assiale a flusso continuo (HeartMate II, Abbott).

Divulgazione: Uriel riferisce che riceve borse di ricerca da Abbott e Medtronic e honoraria da Abbott.

AGGIUNGERE ARGOMENTO PER AVVISI e-MAIL
Ricevere una e-mail quando nuovi articoli vengono pubblicati su
si Prega di fornire il vostro indirizzo e-mail per ricevere una e-mail quando nuovi articoli vengono pubblicati su .

Iscriviti

AGGIUNTO AGLI AVVISI E-MAIL
Hai aggiunto correttamente ai tuoi avvisi. Riceverai un’e-mail quando viene pubblicato un nuovo contenuto.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail

Hai aggiunto correttamente ai tuoi avvisi. Riceverai un’e-mail quando viene pubblicato un nuovo contenuto.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail
Torna a Healio
Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Riprova più tardi. Se si continua ad avere questo problema si prega di contattare [email protected]
Torna a Healio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.