L’illusione della meritocrazia e della cultura del diritto

La maggior parte degli americani ha iniziato a stregare il fatto che la meritocrazia è in gran parte scomparsa dal gioco delle ammissioni del college d’élite. Si è invece devoluto in un gioco di shell di costosa preparazione ai test, “consiglieri” universitari a cinque cifre, ammissioni legacy e macchinazioni dubbie per ottenere sistemazioni su test standardizzati. Le università d’élite rappresentano una versione di un club privato progettato per generare accesso, proteggere i privilegi e mantenere le egemonie esistenti.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Quando ho letto dello scandalo “admission-gate”, ho letto da più punti di vista: come professore universitario, come psicologo, come genitore di bambini in età universitaria e liceale e come persona che scrive di narcisismo e diritto. L’intero scandalo si legge come una tragedia greca: arroganza, rovina, cattivi e sciocchi. Ma al suo centro-è uno studio in diritto, mancanza di empatia, grandiosità, avidità, superficialità, ammirazione e arroganza (che è un modo prolisso di dire “narcisismo”).

Il diritto è essenzialmente una caratteristica tossica. È il presupposto che una persona meriti un trattamento speciale, sia esente dalle regole e non debba essere ritenuta agli stessi standard (comportamentali o di altro tipo) degli altri. Il diritto è generalmente sinonimo di ricchezza e potere e prolifera tra coloro che sono in cima alla gerarchia. I ricchi sono davvero diversi da te e da me, e i genitori al centro di questo scandalo credono davvero che i loro figli siano più preziosi dei miei figli e dei tuoi figli. Purtroppo, narcisismo e diritto sono diventati anche un vero e proprio playbook per il successo in età moderna.

Sono stato professore in un’università statale negli ultimi 20 anni, in un campus che serve in gran parte studenti universitari di prima generazione. I nostri studenti provengono da una vasta gamma di background etnici e socioeconomici, e molti hanno sopportato la povertà, traumi, circostanze familiari difficili, e le scuole pubbliche scarsamente risorse. Non ci sono ammissioni allenatori, ammissioni legacy, o le campane e fischietti di un campus foglia Ivy League. Ci SONO studenti che giorno dopo giorno – dare il proverbiale collegio provare (mentre anche lavorando a tempo pieno). Pochi hanno l’assistenza dei genitori che possono aiutarli con il processo di ammissione. Dopo aver letto gli imbrogli di un gruppo di genitori che hanno visto le ammissioni universitarie con lo stesso stratagemma di un membro di un country club, è abbastanza chiaro che la nostra università statale meno glamour stava vincendo al gioco dell’integrità.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Spesso rifletto su quale cosa magica i genitori credono che accadrà se i loro figli frequentano una Yale o una Harvard o una Stanford? Come psicologo, so che le educazioni d’élite non rendono una persona immune da malattie mentali o cattivi matrimoni, né sono garanzie di facilità di vita. I genitori vogliono vantarsi? Una bella felpa? Grandi ricchezze?

E la vera domanda è se hanno davvero nel mirino il benessere dei loro figli. Un esperto ha suggerito che forse questo era un caso di “overparenting” – Sono rispettosamente in disaccordo, questo è un caso di diritto e arroganza.

Il mondo competitivo della genitorialità, in particolare tra i ricchi, connessi e potenti significa che la genitorialità diventa un gioco a somma zero. I dadi caricati e la competitività straziante del processo di ammissione stanno producendo una generazione di adolescenti che sono afflitti da livelli inquietanti di ansia, sintomatologia depressiva, autostima vacillante e un orientamento alla realizzazione che non consente spazio per errori, circospezione o autenticità.

I veri perdenti in tutto questo sono i figli dei genitori aventi diritto. Il diritto è un gioco intergenerazionale-viene tramandato da una generazione all’altra come un orologio da tasca. I loro figli saranno ordinamento attraverso il relitto psicologico per un lungo periodo di tempo. Dovranno disimparare il messaggio dei loro genitori. Alcuni possono disimparare. Molti daranno la colpa al mondo per le loro disgrazie e passeranno l’eredità del diritto al prossimo. I genitori narcisisti e titolati sono un dono che continua a dare

l’articolo continua dopo la pubblicità

La normalizzazione del narcisismo e le sue note di testa più ripugnanti come il diritto hanno dato un tono alla nostra cultura. Questo scandalo, anche se i nomi solo 50 imputati, è un tropo per quello che il nostro mondo è diventato – l ” educazione come un marchio, e il successo ad ogni costo. Tuttavia, c’è una nota di ottimismo. Proprio come il diritto può essere trasmesso intergenerazionalmente, così anche l’integrità. Noi come genitori possiamo e dobbiamo modellare l’onestà, l’integrità e l’empatia. Dobbiamo lasciare che i nostri figli e studenti abbiano successo e inciampino alle loro condizioni. “Integrity 101” potrebbe essere l’unico esame finale che chiunque deve superare. È una vendita difficile nell’era del narcisismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.