La notte oscura dell’anima

La “notte oscura (dell’anima)” nella spiritualità cattolica romana descrive una crisi spirituale. Aka una depressione spirituale o crisi esistenziale.

È spesso confuso come depressione clinica — e con buona ragione in quanto imita tutti i sintomi della depressione. Ma, a differenza della depressione che è nella tua testa,questo è nella tua anima.

Durante la notte buia, metti in discussione il tuo posto nella vita. Niente ha più senso, e sembra che non ci sia nessuno scopo in nulla. Può essere innescato da qualche evento esterno incontrollabile, come un lutto o un disastro.

Può anche essere attivato da qualcosa che accade che non puoi spiegare. Qualcosa che sembra invalidare le tue convinzioni. O forse senti che tutto ciò che hai raggiunto o creduto nella vita è improvvisamente crollato, o sembra essere stata una bugia.

Ciò che è crollato è l’intero quadro concettuale per la tua vita — il significato che gli avevi dato nella tua mente. Le vostre aspettative. La vostra comprensione.

In modo che si traduce in voi entrare in un luogo buio mentalmente. Quel luogo oscuro è ciò che gli spiritualisti chiamano “La notte oscura dell’anima”. Pensate a come la fase bozzolo di una trasformazione. Ma a differenza di un bruco che si trasforma in una farfalla, questo si sentirà più come un tossicodipendente disintossicante.

Foto di Alex Iby su Unsplash

sarà difficile mentalmente e fisicamente, ma si può uscire da questo luogo buio con una trasformazione della coscienza.

Diventerai risvegliato. La notte oscura è un tuffo profondo e doloroso che deve essere vissuto prima di poter trovare l’illuminazione.

La notte oscura dell’anima è come una specie di morte — ma ciò che in realtà muore è l’ego.

Col senno di poi, la maggior parte delle persone che hanno attraversato questa trasformazione si sono rese conto che dovevano attraversarla, per evocare un risveglio spirituale. Semplicemente non c’era altro modo.

E può anche venire proprio nel momento in cui hai tutte le ragioni per accontentarti. Credi che “dovresti” essere felice. Quindi, quando improvvisamente ti ritrovi a colpire il fondo, può essere un po ‘ uno shock.

Quello che sta realmente accadendo è che stai iniziando a capire come le cose esterne e materiali non ti hanno servito.

Le tue illusioni su ciò che pensavi importasse ora si stanno abbattendo intorno a te. La parte di te che sta ancora inseguendo le cose al di fuori di te in una ricerca per renderti felice, ora sta morendo. E una volta che lo fa, si può iniziare a fare effettivamente le cose che ti fanno tutto.

Molte persone sentono il bisogno di disintossicarsi o eliminare certe cose dalla loro vita. Possono iniziare a mangiare più sano o voler esercitare, pulire la loro casa di oggetti materiali in eccesso, o rimuovere le persone dalla loro vita. Alcune persone sperimentano anche sintomi più fisici come brividi inspiegabili, o pesantezza o leggerezza.

Può anche interrompere i tuoi schemi di sonno. Si può sentire esausto un minuto poi cablato il prossimo. L’appetito può anche oscillare da essere famelici a non affamati. Potresti anche soffrire di sbalzi d’umore. Questo è il tuo corpo che attraversa una fase di crescita mentre sta calibrando. Potresti anche sentire il bisogno di rallentare e fare un bilancio.

È anche normale sentirsi persi e incerti su dove dovresti andare o cosa dovresti fare. Semplicemente non sai più chi sei.

Foto di Stefano Pollio su Unsplash

spendere così tanto della nostra vita facendo quello che ci si aspetta da noi che quando questo limite viene rimosso, non abbiamo idea di cosa fare. Stanno entrando in una nuova vita e in un nuovo modo di vivere. E può essere travolgente dal momento che non hanno idea di dove la loro vita è diretta.

Non c’è più bisogno di compiacere le altre persone o conformarsi a ciò che si aspettano da te. C’è una consapevolezza che adattarsi e cercare di compiacere sempre gli altri è un comportamento basato sull’ego. Non c’è più bisogno di essere meglio di altri o cercare di rendere le persone come te.

Inizi a capire di cosa parlano le persone quando dicono che viviamo in una vita socialmente condizionata e malafede in cui siamo con il pilota automatico. Sembra che tutto, dai nostri hobby e interessi di vita fino ai nostri partner si basa su ciò che la” società ” si aspetta da noi.

Le religioni basate sulla paura non hanno più la stessa presa su di voi. Si consiglia ora di imparare a sfruttare la vostra mente e risvegliare il proprio potere per aiutare gli altri. Filosofie orientali, Spiritualità e pratiche simili come la meditazione e la guarigione ora iniziano a risuonare.

I ricordi repressi, sepolti e gli eventi passati inizieranno ora a emergere. Questo ti permetterà di affrontarli e guarirli.

Non vorrai stare con gli altri anche se non vuoi essere solo. Essere intorno alla gente può essere schiacciante. Potresti provare risentimento verso l’umanità e anche una profonda tristezza.

È normale sentirsi suicidi e ritirati. Inizierai a metterti in contatto con la mortalità. Si può piangere le persone che non sono morti e anche in discussione il punto di andare avanti.

Soffrirai come mezzo per provare empatia verso gli altri. Le cose che non ti infastidivano prima ora evocano emozioni potenti mentre senti le emozioni degli altri. Questo ti permetterà di sentire e riconoscere la vera sofferenza negli altri. Svilupperai maggiore pazienza e comprensione nei confronti degli altri, anche degli estranei.

Noterai segni e coincidenze ovunque. Cose strane e inspiegabili accadranno. Questo ti aiuterà a riconoscere che sei sulla strada giusta.

Veniamo tutti nell’oscurità per risolvere il nostro unico insieme di circostanze.

Molto spesso, combattiamo l’idea del cambiamento, fino al punto di esaurimento prima di crollare in quale sconfitta. Quando smettiamo di combattere, ci permettiamo di essere superati da qualcosa che era meglio per noi tutti insieme. Sentiamo la gente parlare di arrendersi e suona come cedere al nemico. In questo caso, significa smettere di combatterlo, accettarlo e lasciarlo accadere. Fiducia nell’universo e nel processo.

Fidati che la notte oscura si trasformerà in una nuova alba. La notte non dura per sempre. Dopo aver completato questo viaggio, diventerete illuminati. Sarai quindi in grado di aiutare anche gli altri a trovare la loro strada, attraverso le loro tenebre e vedere la luce della loro nuova alba.

Non tutti viaggiano in questo viaggio. Generalmente è concesso solo ai pochi fortunati che hanno un forte percorso spirituale davanti a loro. Anche se quando si sta attraversando si può sentire tutt’altro che fortunato.

Foto di Dan Meyers su Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.