I 10 più grandi deserti del mondo che metterà alla prova la vostra resistenza al calore

La maggior parte dei deserti sono piuttosto aridi e che provoca qualche rifiuto tra i viaggiatori che temono il caldo. Tuttavia, molte altre caratteristiche rendono i deserti luoghi splendidi da godere.

Camminare nel deserto genera una sensazione incomparabile e se è montato su un cammello al tramonto, molto meglio. È inoltre possibile esplorare questi luoghi abbandonati dalla civiltà da trekking o arrampicata, osare!

¿Che cos’è un deserto?

Prima di invitarti a visitare uno dei più grandi deserti del mondo, dovresti sapere cosa significano quando parlano di deserto.

Il deserto è una regione coperta di sabbia, poca vegetazione e dove non cade –o quasi mai – acqua piovana.

Probabilmente non sapevi che circa 1/3 del pianeta è costituito da deserti. Anche se il dizionario lo definisce come un luogo disabitato o disabitato, in realtà c’è molta vita in questi luoghi di quanto si pensi.

Quali sono i più grandi deserti?

Se parliamo di estensione, ci sono due deserti considerati i più grandi del pianeta, si trovano nelle aree polari.

Il deserto antartico ha un’estensione di 5,5 milioni di miglia quadrate e in modo contraddittorio, è il più grande spazio caldo del mondo, quindi se hai intenzione di conoscerlo un giorno, non dimenticare di portare la tua bottiglia d’acqua.

Il deserto artico è così grande che si estende su Alaska, Canada, Groenlandia, Islanda, Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia in circa 5,4 milioni di miglia quadrate.

Deserti non polari

Al di fuori dei poli ci sono anche deserti, infatti ci sono più di 20 deserti non polari con caratteristiche uniche che vi sorprenderanno. Oltre al polare, ci sono subtropicali, freddi invernali e freddi costieri.

Ad esempio, il Sahara, situato in Nord Africa, ha un’area di 3,5 milioni di miglia quadrate di sabbia. È considerato il più grande deserto caldo, dopo i due polari.

La superficie copre uno spazio simile alla Cina o agli Stati Uniti.

Conosci l’ambiente desertico

Probabilmente associ il deserto alle dune di sabbia, ma non tutte sono così. Sono per lo più formazioni rocciose molto aride e non popolate.

Se andiamo alle precipitazioni, è quasi zero (meno di 250 mm all’anno) quindi l’aridità è la sua caratteristica principale.

Per quanto riguarda le correnti d’acqua, sono anche poche perché i fiumi che entrano perdono molto nell’evaporazione, un altro è assorbito dalle piante e il resto dalla terra, quindi se stai aspettando di trovare un flusso nel percorso, non contare su quello.

Si consiglia di viaggiare preparati e prendere un pacchetto di idratazione per bere acqua in ogni momento e in modo da poterlo rendere resistente al calore.

Anche se il paesaggio sembra desolato, si dovrebbe considerare che ognuno ha una fauna specifica nella zona che ha fatto adattamenti speciali di sopravvivenza in un ambiente ostile e duro quindi non sono molto amichevoli.

Ecco i più grandi deserti del mondo:

Great Basin Desert

Desierto-de-la-Gran-Cuenca

Desierto-de-la-Gran-Cuenca

Il Great Basin Desert si trova negli Stati Uniti ed è considerato il più grande di quella nazione.

Copre un’area di 190.000 miglia quadrate. Confina con le Montagne Rocciose, la Sierra Nevada a sud, i deserti di Sonora e Mojave a sud e l’altopiano del Columbia a nord. C’è anche il Parco Nazionale che porta lo stesso nome.

È un deserto freddo con precipitazioni che vanno da 7 a 12 pollici all’anno. Il suo clima varia da estati estremamente calde a inverni freddi. In effetti, è l’unico deserto in America dove puoi vedere la neve.

Deserto siriano

Questo deserto ha caratteristiche speciali. È un misto di dune di sabbia e steppe ma è anche molto roccioso. La sua sabbia è rossastra.

Occupa circa 200.000 miglia e copre parti della Siria (in realtà, copre il 58 per cento di quel paese), Giordania, Iraq e Arabia Saudita.

Anche se la sua atmosfera non è molto confortevole, ci sono due delle città considerate Patrimonio dell’Umanità: Palmira e Damasco.

Deserto della Patagonia

Situato in Argentina, è il più grande del Sud America. La sua estensione di 200.000 miglia copre anche parte del Cile.

È un freddo deserto invernale, con temperature medie di soli 3 gradi celsius. A causa dell’aria che scende dalla montagna, i venti sono forti e costanti, quindi dovresti portare il tuo viaggio con gli abiti giusti, specialmente se è nei tuoi piani dormire all’aperto.

Sebbene sia considerato un deserto freddo, ha due zone climatiche: la zona semiarida settentrionale, che è leggermente più calda; e la zona meridionale, che è la zona fredda e secca, abbastanza fredda da produrre neve.

Pur avendo caratteristiche molto marcate, alcune aree sono state utilizzate per il pascolo, ma a causa dell’estrazione del petrolio, alcune delle aree più fertili della regione sono diventate inospitali deserti secchi.

Grande Deserto della Vittoria

Gran-Desierto-de-Victoria

Gran-Desierto-de-Victoria

Se il tour ti ha portato in Australia non puoi perderti la visita al Great Victoria Desert. Si estende per oltre 220.000 miglia quadrate, si estende dai limiti dell’Australia meridionale all’Australia occidentale.

Una caratteristica che non dovresti trascurare è che i temporali qui sono molto comuni (circa 15 o 20 all’anno) quindi è improbabile che tu possa usare il tuo sacco a pelo o una tenda per la notte.

Tuttavia, è uno dei deserti con il clima migliore perché in estate le temperature non superano i 40 gradi.

Deserto del Kalahari

Questo deserto semi-arido si trova nell’Africa meridionale. Il Kalahari copre una superficie di circa 360.000 miglia quadrate tra cui Namibia, Botswana e Sud Africa.

La sabbia del Kalahari è rossa, ha la particolarità di trattenere molto bene l’acqua, in modo che più piante e animali possano sopravvivere qui che in altri deserti.

Inoltre, la fauna è abbondante e varia rispetto ad altri deserti. Ci vivono suricati, gnu, antilopi, iene e leoni.

Questo è uno dei pochi deserti che è pieno di rocce, montagne, oasi, cespugli e alberi, quindi se stai pensando di andare a fare una passeggiata lì, non dimenticare di indossare gli scarponi da arrampicata.

L’Okavango è l’unico fiume del posto, quindi puoi vedere che c’è un po ‘ di vegetazione, principalmente cactus e arbusti.

Deserto del Gobi

Il deserto del Gobi copre parti della Cina settentrionale e della Mongolia meridionale. Occupa circa 500.000 miglia quadrate di superficie.

Si chiama “rain shadow desert”, poiché la vicinanza del deserto alle montagne himalayane blocca la pioggia, quindi le nuvole dall’Oceano Indiano non possono raggiungerlo.

È un deserto freddo e occasionalmente la neve si accumula nelle sue dune, il che lo rende estremamente suggestivo per gli esploratori, quindi non dovresti dimenticare di portare gli scarponi da trekking nello zaino da viaggio.

Deserto arabo

Desierto-de-Arabia

Desierto-de-Arabia

Il deserto arabo copre quasi la metà della penisola arabica. È uno dei più grandi deserti della terra, con una superficie di 900.000 miglia.

È considerato il più grande corpo continuo di sabbia del mondo. Il suo clima varia dalle alte temperature alle gelate notturne stagionali.

Deserto del Sahara

Uno dei più famosi grazie all’industria cinematografica, il deserto del Sahara è il terzo più grande del mondo e il più grande “deserto caldo” del pianeta.

Ha una superficie di circa 3,5 milioni di miglia quadrate e si trova in Africa.

Il paesaggio del deserto del Sahara viene continuamente rimodellato dal vento e dalla sua vegetazione quasi inesistente.

La principale fonte d’acqua è il Nilo.

Deserto artico

Qui ci fermiamo al secondo deserto più grande del mondo, grazie ai suoi 5,4 milioni di miglia quadrate.

È così grande che occupa parte del Canada, Danimarca, Norvegia, Russia, Svezia e Stati Uniti.

Le temperature in questo freddo deserto scendono a -40 gradi Celsius o meno, quindi le tue scarpe da trekking non saranno molto utili qui. Oltre al freddo, i venti forti mescolano la neve, quindi c’è una sensazione di nevicata costante.

Deserto Antartico

Desierto-Antártico

Desierto-Antártico

Finalmente abbiamo il deserto antartico. Con un’estensione di 5.500.000 miglia quadrate, il più grande deserto antartico deserto del mondo.

Situato intorno al Polo Sud, è caratterizzato dall’essere il più secco, ventoso e freddo del pianeta. Le temperature possono scendere a -89 gradi Celsius in inverno.

In parte a causa di queste temperature estreme e della mancanza di acqua, non ci sono residenti permanenti in Antartide, né vacanzieri. La maggior parte dei visitatori sono ricercatori, esploratori o scienziati.

Se andare al Polo Sud è tra i tuoi piani, dovresti sapere che a causa del bagliore del sole sul ghiaccio, scottature e problemi di vista sono una costante, quindi dovresti prendere le precauzioni necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.