Definizione dei dati

I dati provengono dalla lingua latina, dalla parola “dato” e si riferiscono a una rappresentazione per simboli numerici, alfabetici o di altro tipo della caratteristica di qualcosa. Ad esempio, potremmo dire che qualcosa, quell’entità, è l’ora corrente, e il dato sarebbe qualcosa come 15: 21 h.

In un programma per computer, il tempo o i dati orari potrebbero essere contenuti in una variabile. Una variabile è così chiamata perché ha dati che variano. Ad esempio, all’interno di un programma la variabile START TIME potrebbe essere uguale a 13, il che significa che qualcosa è iniziato a 1pm, mentre la variabile END TIME potrebbe contenere il dato 17, il che significa che qualcosa è finito a 17pm.

Un dato non ha senso di per sé, ma se elaborato correttamente può essere utilizzato per fare calcoli o prendere decisioni. È quindi interessante distinguere tra i concetti di” dati ” e informazione. I dati, come abbiamo sottolineato prima, mancano di un loro significato, ma quando sono sottoposti a un processo (biologico, meccanico o elettronico) finiscono con un’astrazione che ha senso in sé: l’informazione. In un sistema vivente, il” dato “può essere il suono emesso da un allarme (solo un rumore in sé), l’elaborazione è l’arrivo del suono convertito in impulsi nervosi verso il cervello e l’informazione finale è” attenzione!”, come interpretato dalla nostra mente.

Come esempio di elaborazione dei dati digitali, un orologio atomico posto su un satellite in orbita attorno alla terra di solito invia dati ai sistemi GPS (Global position system). La radioastronomia di solito richiede un modo molto preciso di misurare il tempo, e per questo motivo esistono software gratuiti che permettono di ottenere i dati forniti dall’orologio atomico di un satellite per quanto riguarda l’ora corrente e riutilizzarli per l’analisi dei corpi celesti (pianeti, asteroidi, ecc.) o anche altri satelliti in funzione o in disuso.

Il metodo per quantificare la grandezza di un dato (o le informazioni successive generate dalla sua elaborazione) è il sistema bit. Bit è la capacità minima di informazioni trasmissibili ed è solitamente rappresentato da una cifra binaria (zero o uno). Quindi, la domanda ” capisci questa frase?”può generare una risposta di un solo bit (“sì “o” no”, 1 o 0). Un byte a 8 bit è indicato in gergo come byte. Da lì, attraverso l’uso delle potenze del numero 2, viene riconosciuto come unità per quantificare le informazioni al kilobyte (KB, 1024 byte), al megabyte (MB, 1024 KB, o circa 1 milione di byte), al gigabyte (circa 1000 milioni di byte) e ai suoi multipli successivi.

L’elaborazione di questa grande quantità di dati richiede un sistema con capacità e velocità sufficienti. Le caratteristiche su cui opera un algoritmo di un programma sono espresse per mezzo di dati. D’altra parte, i database sono strutture di archiviazione su un computer, che ci permettono di accedere tramite ricerca, sono divisi in campi e di solito sono organizzati in record. Potremmo pensare a Internet come a un database di enormi proporzioni.

I database hanno notevolmente semplificato l’archiviazione e l’elaborazione di questi contenuti. Dai primi programmi commerciali per il grande pubblico ai moderni sistemi professionali che consentono la realizzazione di complessi calcoli statistici, i database sono diventati una vera specialità all’interno degli strumenti di elaborazione. Di conseguenza, sono sorti problemi di sicurezza, che sono stati parzialmente risolti attraverso l’estensione delle leggi sulla protezione dei dati (habeas data) con diverse modalità in tutto il mondo. Tuttavia, la diffusione dei dati personali dei cittadini è fonte di controversie e dibattiti, soprattutto in relazione ai limiti offerti alla privacy.

Allo stesso modo, i social network sono riconosciuti come grandi database, uno strumento in costante crescita che consente lo scambio di informazioni in tempo reale tra diversi individui o entità. Il social network Facebook è stimato essere il più grande database nella storia umana, superando tutte le biblioteche sulla Terra nel suo complesso in byte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.