Consigli di scrittura!

questo post è di authors-haven su tumblr, o https://authors-haven.tumblr.com/post/165759378145/what-are-some-effective-ways-to-describe-fear-i

dai un’occhiata e divertiti

Ciao!

Capisco come la paura possa essere difficile da catturare, perché ognuno la sperimenta e la mostra in modo diverso e perché, come tutte le emozioni, ha calibri e gradienti. Penso di poterti aiutare su entrambi i conti.

In primo luogo: tipi di paura. (Non li ho classificati in alcun ordine particolare.)

1. Ansia: definito come “una sensazione di preoccupazione, nervosismo o disagio, in genere su un evento imminente o qualcosa con un esito incerto”. Separato dal disturbo, quando penso all’ansia penso a mangiarsi le unghie, alle sopracciglia disegnate insieme, alla sudorazione. L’ansia è come il nervosismo, ma più pesante.

2. Nervosismo: definito come “la qualità o lo stato di essere nervoso”, e nervoso è definito come “facilmente agitato o allarmato; tendente ad essere ansioso; altamente teso”. Il nervosismo è più quando non sai se il risultato di qualcosa sarà buono o cattivo (la tipica paura dell’ignoto), mentre l’ansia è la paura di un cattivo risultato.

3. Orrore: definito come “un’intensa sensazione di paura, shock o disgusto”. L’orrore è paura mista principalmente a incredulità o shock: ad esempio, una scena dopo una sparatoria al telegiornale potrebbe inorridire qualcuno, o un resoconto di cose fatte nei campi di Auschwitz potrebbe inorridire qualcuno.

4. Terrore: definito semplicemente come “paura estrema”. Il terrore è la più pura di queste emozioni – è forte, luminosa, pura paura, semplice e semplice.

5. Terrore: definito come “grande paura o apprensione”. Il terrore è simile all’ansia, ma più pesante anche di quello, perché la sensazione implica che sai già che il risultato non è buono, mentre l’ansia si aspetta un risultato negativo ma non è sicuro.

6. Panico: definito come “improvvisa paura incontrollabile o ansia, spesso causando un comportamento selvaggiamente sconsiderato”. Questo è il figlio del terrore – il bisogno di fare qualcosa ti fa fare qualsiasi cosa.

Penso che sia tutto per le emozioni-ora per come mostrarle. (Tieni presente che non devi usare ognuno di questi manierismi/sentimenti per ogni singolo personaggio – dipende davvero dalla persona.)

1. Ansia: mordere le labbra, mangiarsi le unghie, toccare i piedi, toccare le gambe, ridere molto, cadere molto tranquillo, essere irritabile, attacchi di panico (pianto, iperventilazione), agitazione, nausea

2. Nervosismo: nausea, stomaco svolazzante, ridere molto, mordere le unghie/le labbra, toccare i piedi / le gambe

3. Orrore: Non riesco a pensare a nessun segno esteriore, ma a una sensazione di shock con una connotazione negativa

4. Terrore: occhi spalancati, pallore, agitazione, iperventilazione, pianto

5. Terrore: una fossa nello stomaco, pesantezza agli arti

6. Panico: iperventilazione, pianto, problemi di linguaggio (vomito di parole, discorso particolarmente calmo o ripetizione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.