Vita e morte di Ernesto “Che” Guevara

In questo anno di anniversari, ricorre anche il 50° del barbaro assassinio di Ernesto Che Guevara. Il nostro sito rivoluzione1917.org non poteva non riservare una sezione al ricordo di questo splendido rivoluzionario. Qui sotto ne delineiamo una breve biografia.

Vai agli articoli sul Che

  • 14 giugno 1928: Ernesto Guevara nasce a Rosario, in Argentina
  • 1951-1952: sono gli anni del viaggio in motocicletta attraverso l’America Latina con l’amico Alberto Granado
  • 1953: si laurea in medicina (con una tesi sulle allergie) e inizia un secondo viaggio attraverso il continente
  • 1954: tra dicembre e agosto si ferma in Guatemala dove incontra Hilda Gadea, che sarà la sua prima moglie. Cade il governo democratico di Arbenz. Ernesto Guevara comincia a formarsi al marxismo
  • 1954-1956: Soggiorna in Messico dove incontra Fidel Castro e aderisce al suo progetto di liberare Cuba
  • 25 novembre 1956: parte con lo yacht Granma assieme ad altri 82 rivoluzionari del Movimento del 26 di luglio
  • 5 dicembre 1956: la guerilla viene decimata a Allegria Del Pio dall’esercito del dittatore Batista
  • 20 dicembre 1956: i 17 superstiti si radunano nella Sierra Maestra
  • 17 gennaio 1957: Prima vittoria dei guerriglieri
  • 9 aprile 1958: fallisce lo sciopero generale rivoluzionario
  • Giugno 1958: l’offensiva di Batista viene sconfitta e l’Ejercito rebelde passa alla controffensiva
  • 28-31 dicembre 1958: la colonna del Che vince nella battaglia di Santa Clara
  • 1-3 gennaio 1959: caduta e fuga di Batista. Guevara e i suoi uomini entrano a La Habana
  • 9 febbraio 1959: Ernesto Che Guevara ottiene la nazionalità cubana
  • 2 giugno 1959: sposa in seconde nozze Aleida March, militante del Movimento del 26 di luglio
  • Giugno-settembre 1959: viaggio ufficiale in Egitto, Giappone, Indonesia, Sri Lanka, Pakistan, Jugoslavia, Marocco
  • 26 novembre 1959: viene nominato presidente della Banca nazionale di Cuba
  • Ottobre-novembre 1960: capeggia la delegazione cubana che visita la Cecoslovacchia, l’URSS, la Cina, la Corea del Nord, la Germania Est
  • 23 febbraio 1961: viene nominato ministro dell’Industria, con un programma che privilegia l’industrializzazione
  • 15 aprile 1961: viene proclamato il carattere socialista della Rivoluzione cubana
  • 1963-1964:inizia un vasto dibattito sull’economia di transizione
  • Luglio 1963: visita l’Algeria indipendente di Ben Bella
  • 9 dicembre 1964: interviene a Ginevra davanti all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
  • Gennaio-marzo 1965: visita il Mali, il Congo-Brazzaville, la Guinea, il Dahomey, la Cina, ecc.
  • 20 febbraio 1965: pronuncia ad Algeri il suo ultimo discorso pubblico
  • 14 marzo 1965: ritorna a Cuba dove cessa ogni attività pubblica
  • 20 aprile 1965: la partenza del Che da Cuba viene resa pubblica. E’ partito per l’ex-Congo belga
  • Novembre 1966: arriva in Bolivia
  • 23 marzo 1967: primi combattimenti della guerilla boliviana
  • 17 aprile 1967: viene letto alla Conferenza Tricontinentale della Habana il messaggio fatto pervenire dal Che.
  • 26 settembre 1967: nella zona di Valle Grande, il gruppo del Che cade in una prima imboscata
  • 8 ottobre 1967: a Quebrada del Yuro, il suo gruppo viene accerchiato e decimato, il Che, ferito, viene catturato
  • 9 ottobre 1967: Ernesto Che Guevara viene assassinato nel villaggio boliviano de La Higuera, e il suo corpo viene sepolto in tutta segretezza

Guevara morto.png

Vai agli articoli sul Che