1905, i Soviet alla prova generale

1905

Gennaio: sciopero delle grandi officine metallurgiche Putilov a Pietrogrado, che si estende a tutta la città. Il 9 (22) gennaio (domenica di sangue), un corteo di 150.000 operai guidati dal pope Gapon, mentre tenta di presentare una blanda petizione allo zar, viene disperso a colpi di mitragliatrice (più di mille morti e duemila feriti). Successivamente si saprà che Gapon era al servizio della polizia e nel 1906 i socialisti rivoluzionari riusciranno a catturarlo e impiccarlo. La petizione era stata appoggiata da molti intellettuali prestigiosi tra i quali Maksim Gor’kij, l’accademico Arsen’ev e l’economista Annenskij. Il risultato della cieca repressione sarà un netto spostamento delle masse verso i partiti socialisti e la fine di ogni fiducia nello zar.

1905-1906

Nel corso del 1905 la rivoluzione si estende ulteriormente, organizzandosi intorno al soviet di Pietroburgo, presieduto da Lev Trotskij. Ammutinamento dell’incrociatore Potëmkin a Odessa.

Settembre: lo sciopero dei tipografi di Mosca diviene uno sciopero generale, che paralizza completamente la Russia.

Ottobre: lo zar emette un proclama, in cui tardivamente si dichiara disposto a concedere alcune libertà, compresa l’elezione di un parlamento (Duma). Nicola II non tarderà a rimangiarsi una dopo l’altra le promesse.

Dicembre: insurrezione di Mosca, repressa nel sangue. La prima Duma eletta nella primavera del 1906 sarà sciolta subito, nonostante il carattere poco rappresentativo dovuto ai criteri elettorali: i delegati di prima istanza rappresentano rispettivamente 2.000 proprietari terrieri, 7.000 cittadini, 30.000 contadini, 90.000 operai. Dal diritto elettorale sono esclusi i minori di 25 anni, gli studenti e i militari. I deputati sono eletti dopo tre successive elezioni di delegati di distretto e di governatorato.

Gli scioperanti nel corso del 1905 sono ben tre milioni (ma scendono a un milione nel 1906 e ancor più nettamente negli anni immediatamente successivi). Alla fine del 1905 viene decisa la riunificazione tra bolscevichi e menscevichi, che sarà ratificata nell’aprile del 1906 dal Congresso di Stoccolma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...